NORME DI SICUREZZA E REGOLAMENTO

Benvenuti alle Fontane Bianche di Sernaglia

Il percorso naturalistico delle Fontane Bianche è stato realizzato dai volontari del circolo Legambiente Sernaglia all’interno dell’omonima area demaniale affidata in concessione dalla Regione Veneto. Il circolo paga un canone annuale e sostiene le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Gli interventi effettuati dai volontari hanno lo scopo di far conoscere quest’area di elevato pregio naturalistico a tutti i visitatori con particolare riferimento alle scolaresche, alle famiglie con bambini piccoli e alle persone con difficoltà motorie.

Alcune parti del percorso sono attrezzate e ricevono una maggior manutenzione per favorire la fruizione didattica dell’itinerario. Altre aree sono lasciate integre per permettere la naturale evoluzione della flora golenale e la riproduzione della fauna selvatica.

Ogni visitatore cammina a proprio rischio e pericolo e non potrà rivalersi sui volontari che curano la manutenzione.

Siete pregati di leggere attentamente l’AVVISO PER LA SICUREZZA e il REGOLAMENTO.

L’accesso all’Oasi Fontane Bianche è temporaneamente modificato

L’ingresso all’area non è accessibile da Sernaglia.

Qui trovi le informazioni per raggiungere l’area

AVVISO PER LA SICUREZZA

I visitatori devono mantenere la PRUDENZA necessaria negli ambienti naturali; devono indossare calzature adeguate; devono considerare i pericoli e gli imprevisti presenti nei luoghi incustoditi.

  • Attenzione ai pericoli sui sentieri:

    • pericolo di inciampare e cadere;
    • pericolo di scivolare in acqua ed annegare:
    • pericolo di insetti ed animali selvatici.
  • Attenzione sui ponticelli:

    • pericolo di scivolare e cadere;
    • pericolo di rottura improvvisa delle assi;
    • pericolo di caduta dai manufatti rialzati.
  • Per ragioni di sicurezza:

    • è VIETATO accedere al percorso dopo il tramonto e prima dell’alba;
    • è VIETATO accedere al percorso in caso di maltempo.

AVVISO PER LA SICUREZZA

I visitatori devono mantenere la PRUDENZA necessaria negli ambienti naturali; devono indossare calzature adeguate; devono considerare i pericoli e gli imprevisti presenti nei luoghi incustoditi.

Attenzione ai pericoli sui sentieri:

  • pericolo di inciampare e cadere;
  • pericolo di scivolare in acqua ed annegare:
  • pericolo di insetti ed animali selvatici.

Attenzione sui ponticelli:

  • pericolo di scivolare e cadere;
  • pericolo di rottura improvvisa delle assi;
  • pericolo di caduta dai manufatti rialzati.

Per ragioni di sicurezza:

  • è VIETATO accedere al percorso dopo il tramonto e prima dell’alba;
  • è VIETATO accedere al percorso in caso di maltempo.

REGOLAMENTO

L’accesso al percorso è libero. Per consentire a tutte le persone una gradevole visita e per rispettare le finalità naturalistiche e didattiche vanno rispettate le seguenti regole:

  • Non danneggiare erbe e piante.

  • Non arrecare disturbo agli animali.

  • Non campeggiare, non sostare a lungo, non fare il bagno.
  • Non accedere con armi.
  • Non accendere fuochi.
  • Non abbandonare rifiuti: riportarli a casa per differenziarli correttamente.
  • Divieto di pascolo vagante.
  • Divieto di caccia.
  • Divieto di accesso con mezzi a motore non autorizzati.
  • Divieto di accesso a biciclette di ogni genere.
  • Divieto di accesso ai cavalli: gli escrementi ed i buchi (causati dagli zoccoli) ostacolerebbero passeggini e carrozzine.
  • I bambini devono essere costantemente vigilati: in vari luoghi l’acqua è profonda.
  • I cani di qualsiasi taglia devono essere tenuti al guinzaglio per non disturbare la fauna selvatica e per evitare disguidi con altri visitatori. I proprietari devono essere forniti di museruola (da usare in caso di emergenza) e di sacchetti per raccogliere le feci che vanno conferite con i rifiuti secchi.

REGOLAMENTO

L’accesso al percorso è libero. Per consentire a tutte le persone una gradevole visita e per rispettare le finalità naturalistiche e didattiche vanno rispettate le seguenti regole:

  • Non danneggiare erbe e piante.
  • Non arrecare disturbo agli animali.
  • Non campeggiare, non sostare a lungo, non fare il bagno.
  • Non accedere con armi.
  • Non accendere fuochi.
  • Non abbandonare rifiuti: riportarli a casa per differenziarli correttamente.
  • Divieto di pascolo vagante.
  • Divieto di caccia.
  • Divieto di accesso con mezzi a motore non autorizzati.
  • Divieto di accesso a biciclette di ogni genere.
  • Divieto di accesso ai cavalli: gli escrementi ed i buchi (causati dagli zoccoli) ostacolerebbero passeggini e carrozzine.
  • I bambini devono essere costantemente vigilati: in vari luoghi l’acqua è profonda.
  • I cani di qualsiasi taglia devono essere tenuti al guinzaglio per non disturbare la fauna selvatica e per evitare disguidi con altri visitatori. I proprietari devono essere forniti di museruola (da usare in caso di emergenza) e di sacchetti per raccogliere le feci
    che vanno conferite con i rifiuti secchi.

Le guide del circolo Legambiente Sernaglia (certificate dalla provincia di Treviso) sono a disposizione di scuole e gruppi per visite guidate alle Fontane Bianche e nel territorio in generale.

Al fine di favorire un equilibrato utilizzo dell’area, eventuali visite guidate gestite da altri gruppi devono essere comunicate con almeno un mese di anticipo a Legambiente Sernaglia.

E’ gradito un contributo volontario a sostegno dei costi di gestione attraverso un bonifico bancario al seguente conto corrente: IBAN IT 97 S 0503461920 000000001955

Per informazioni e prenotazioni scrivere a: info@legambientesernaglia.it

I recapiti soprariportati possono essere utilizzati per segnalare eventuali problemi riscontrati lungo il percorso o per avanzare delle gradite proposte.

Chi desidera contribuire con l’attività pratica o con donazioni alle iniziative di Legambiente Sernaglia può partecipare alle riunioni dei soci che si tengono abitualmente ogni primo lunedì del mese.

Rispettiamo l’ambiente e buona passeggiata!